X
Cosa stai cercando?
Standard & Poor's: il rating di doBank (già UCCMB) non risente della cessione da parte di UniCredit
27 Novembre 2015
Standard & Poor's ha affermato che la sua valutazione su doBank S.p.A. (già UniCredit Credit Management Bank S.p.A.) non ha risentito in alcun modo della cessione da parte di UniCredit a Fortress Investment Group (FIG LLC). Continuiamo a valutare doBank "STRONG" come Special Servicer per operazioni di mutui residenziali, commerciali e credito al consumo.

doBank ha anche firmato un mandato della durata di 10 anni con UCI per continuare a gestire sia il suo stock attuale, sia il nuovo flusso di crediti in sofferenza. Pertanto, doBank manterrà l'attuale dimensione delle operazioni.

A dicembre 2014 abbiamo rivisto l'outlook da positivo a negativo, in previsione della vendita e del conseguente aumento del rischio operativo che questa avrebbe potuto comportare dal momento che la ex-Capogruppo non sarebbe più stata in grado di fornire il supporto per funzioni critiche come quella dei controlli interni. doBank ci ha comunicato di aver internalizzato gran parte di queste attività, che seguiremo da vicino insieme alle altre attività post-vendita avviate dalla Banca al fine di ridurre al minimo il rischio operativo.

Consideriamo la posizione finanziaria di doBank "SUFFICIENT". Dal momento che Fortress Investment Group detiene il capitale di doBank, abbiamo basato la nostra valutazione su quella attribuita a Fortress: "BBB/Stable".
Fortress Investment Group controlla la maggior parte del capitale di Italfondiario S.p.A. - altro servicer italiano da noi valutato - attraverso una diversa catena di operatori associati. Fortress ci ha informati che le due società continueranno a lavorare indipendentemente l'una dall'altra.