X
Cosa stai cercando?
doBank riceve il via libera di Banca d’Italia e acquisisce Italfondiario
02 Novembre 2016
doBank e Italfondiario rappresenteranno il più grande gruppo bancario indipendente (il "Gruppo"), specializzato nei servizi per la gestione del credito per le banche italiane, con un valore di €83 miliardi di euro di crediti gestiti (Gross Book Value).
Giovanni Castellaneta "La creazione del Gruppo bancario rappresenta un importante traguardo nel percorso di crescita di doBank, consolidandone la leadership in Italia, nonché il ruolo di partner di riferimento per il sistema bancario del Paese".

doBank annuncia di aver ricevuto l'approvazione ufficiale da Banca d'Italia per l'acquisizione di Italfondiario S.p.A. ("Italfondiario"), il secondo servicer indipendente in Italia.

Insieme, doBank e Italfondiario rappresenteranno il più grande gruppo bancario indipendente in Italia (il "Gruppo"), specializzato in servizi di gestione del credito di performing e non-performing loans con €83 miliardi di crediti gestiti e più di 4.000 professionisti, tra dipendenti e collaboratori esterni nei 24 uffici in Italia e nei poli di Verona, Roma e Milano.

Il Gruppo è specializzato nella gestione in outsourcing di crediti finanziari e commerciali, performing e non-performing, nella valutazione e gestione degli NPL immobiliari e nel settore della raccolta, della conservazione, dell'elaborazione e della fornitura di informazioni commerciali. doBank sarà la società leader del Gruppo.

"La costituzione del Gruppo bancario" commenta Giovanni CastellanetaPresidente di doBank "rappresenta un traguardo importante nel percorso di costante crescita di doBank che così consolida la sua leadership sul mercato bancario italiano".

"L'operazione" prosegue Castellaneta "consente poi di valorizzare la complementarietà delle diverse Società, che manterranno le rispettive identità, ma che potranno metter a fattor comune il know-how e le competenze distintive, operando con ancor più efficacia nell'ottica di sviluppare modelli personalizzati e organici di collaborazione con le banche italiane. doBank e Italfondiario potranno inoltre realizzare importanti sinergie, liberando così ulteriore risorse a supporto dello sviluppo di piattaforme tecnologiche sempre più innovative e sofisticate necessarie per garantire la massima efficienza e il massimo rigore nella gestione dei crediti problematici".

"Da quasi un decennio" conclude il Presidente di doBank "la nostra Banca e Italfondiario ottengono i più alti rating del mercato da parte di S&P e Fitch, a riprova della solidità e affidabilità dei servizi offerti.